La Pasticceria Ambrosiana in corso di Porta Romana

Non ci siamo fatti una grande opinione, ad essere davvero onesti, e noi siamo sempre parecchio onesti. Il nome ci ha ricordato un’esperienza meravigliosa che abbiamo già consigliato a tutti, forse abbiamo posizionato l’asticella un po’ alta. Eppure le premesse c’erano, il posto è uno di quelli storici, bellissimo. Poi via Rugabella è a due passi da piazza Missori, un po’ isolata, quasi pedonale: un incanto. Poi -mah- non è andata, non è stato amore e al cuore non si comanda, nemmeno al contrario.

Detto che la pasticceria è una di quelle storiche, attiva dagli anni ’30, e che sicuramente si posiziona piuttosto in alto, con un occhio di riguardo per una clientela che cerca un po’ di classe e raffinatezza, ci è stato servito un “signor cappuccino e una signora brioche vuota”. E vuol dire che non siamo persone dal palato semplice e si fa un po’ di fatica a stupirci ma all’Ambrosiana sono proprio bravi. Va da sé che l’offerta della pasticceria è consistente per qualità e quantità. La brioche al pistacchio (con al granella di pistacchio) è da fare le capriole.

Ci è piaciuta l’ambientazione, i meravigliosi lampadari di cristallo, il bancone, la qualità straordinaria… ci è proprio piaciuto tutto ma non ci siamo innamorati. E avremmo davvero voluto. Non è lei, siamo noi.


Pin It

Perché questo sito funzioni, e perché funzioni bene, ma soprattutto perché vi piaccia, utilizziamo i cookies, come del resto ogni altro sito al mondo. Purtroppo chi si occupa di privacy non ha la più vaga idea di cosa faccia e ci costringe a notificarvi una pagina che vi dice cosa ne facciamo dei vostri dati. Che poi vorremmo farveli leggere per vedere se vi riconoscete.
Ecco qui (leggetele) le nostre linee guida sui cookies