A Firenze da La Boulangerie del Rifrullo, una buona colazione ma occhio al prezzo

La Boulangerie del Rifrullo è situata in pieno centro, accanto a Via Tornabuoni. Il locale, con il bancone al piano terra e una saletta superiore, ha un’impostazione curata e attenta ai particolari. L’arredamento è sofisticato, ma semplice allo stesso tempo. Ha uno stile contemporaneo che lo distingue dai tanti locali del centro. Tuttavia non è solo lo stile a differenziare La Boulangerie, ma anche la clientela, potenziale e non. Si propone, infatti, come un ambiente più per i fiorentini o per coloro che lavorano e frequentano il centro, piuttosto che per i tanti turisti che affollano la città.

Lo spazio è arioso e, dando uno sguardo veloce al pianterreno, probabilmente i vostri occhi, ma forse più il vostro stomaco, saranno attratti dallo scaffale con i prodotti dell’eccellenza culinaria italiana e dall’angolo delle baguette classiche o riempite con mix di ingredienti inediti, da portar via o da mangiare sul posto.

La Boulangerie è aperta dalla colazione all’aperitivo, senza dimenticare il pranzo. Per la colazione potete scegliere tra quella continentale, all’inglese o classica italiana. Siamo stati tradizionalisti e abbiamo optato per un cappuccino e una sfoglia, ma la vostra scelta potrebbe ricadere anche su una fetta di dolce, un muffin o un altro dei dolci in bella vista.

Abbiamo gustato il cappuccino, con tanta schiuma sofficissima, e la sfoglia croccante con una deliziosa crema al suo interno. Abbiamo solo avuto il tempo di assaggiare, ma se non fossimo stati di corsa avremmo potuto sfogliare il quotidiano o navigare dal pc seduti all’enorme tavolo in legno che occupa l’entrata.

La colazione ci è piaciuta, anche il servizio non è male, gentile e mai invadente. Occhio ai prezzi: se fate una sosta da La Boulangerie il pomeriggio e ordinate una bevanda o un dolce al tavolo, i prezzi lievitano!


Pin It

Perché questo sito funzioni, e perché funzioni bene, ma soprattutto perché vi piaccia, utilizziamo i cookies, come del resto ogni altro sito al mondo. Purtroppo chi si occupa di privacy non ha la più vaga idea di cosa faccia e ci costringe a notificarvi una pagina che vi dice cosa ne facciamo dei vostri dati. Che poi vorremmo farveli leggere per vedere se vi riconoscete.
Ecco qui (leggetele) le nostre linee guida sui cookies