Per fare una colazione bio a Milano ci vuole Bioesserì

Non male, diciamo. Per una buona colazione completamente intonata alla voglia di cibo sano e bio, ha aperto a Milano Bioesserì, in via De Amicis. Il nome è la garanzia che lì dentro un grasso idrogenato non lo si vede nemmeno da lontano: chiaramente  trattasi del tipico esempio di locale in cui entri e sai cosa trovi, come lo trovi e quanto lo paghi. Bioesserì, anche per una colazione piuttosto semplice, non è un posto economico. Ma c’è più di quello che si vede.

È importante dire che siamo andati pochissimi giorni dopo l’apertura al pubblico, abbiamo quindi trovato un locale nuovo di pacca, tutto luccicante e moderno. Ci è piaciuta molto, ad esempio, la buona attenzione che è evidente i proprietari hanno posto nel voler aggiungere una selezione di giornali che abbraccia molteplici interessi: quotidiani italiani, riviste d’arredo, giardinaggio e settimanali d’oltreoceano. Alla vista del New Yorker, onestamente, ci siamo di parecchio ben disposti.

La colazione: è buona. Chiediamo un cappuccino e riceviamo un signor cappuccino. Lo stesso dicasi della spremuta d’arancia e della brioche al cioccolato, che poi era crema di gianduia. Il tutto sta forse nella selezione di caffè, in effetti, particolarmente vasta. Non che ci abbiano chiesto quale miscela avremmo preferito unire al latte (sarebbe stato eccessivo e, onestamente, non sapremmo proprio), ma della scelta compiuta a priori dai proprietari (e/o gestori) siamo davvero soddisfatti. Degnissimi di nota anche i centrifugati e i frullati. Frutta sempre molto fresca e menzione speciale per l’utilizzo dello zenzero.

Il locale è poi molto ampio. La sala sul retro, poco utilizzata per la colazione, torna certamente utile in orario di pranzo e ci permette di godere del cortile interno di uno dei tanti palazzi signorili milanesi nel pieno centro della città: quei giardini che se non sai che ci sono non troverai mai, e Milano ne è davvero piena.

Per concludere, da sottolineare un utilizzo della tecnologia piuttosto spigliato; i camerieri si aggirano con iPad per prendere le ordinazioni e alla cassa fanno sfoggio di altrettanti prodotti di Cupertino. Buona dunque la qualità, bene il servizio attento e preciso, prezzi invece indubbiamente un poco fuori dal mercato delle colazioni tradizionali.

Ma per ora la metrica è questa: la qualità, i prodotti biologici e il “chilometro zero”, si pagano di più. Astenersi quelli che “però potrebbero”, fanno già abbastanza, si tratterebbe di riccioli che interessano a pochi altri alieni.


Pin It
. 443 checkin in questo locale. U 0 persone presenti in questo momento
  • Rebecca A.
    Bio furto ! € 3.50 per un banale succo d'ananas consumato al banco.Solita storia:ambiente patinato,in linea con la zona,e la bioballa. Esagerati !
    Rebecca A. - 1/06/2013 - 14:06
  • Beppe B.
    Tutto buono,servizio ottimo...ben frequentato...ci ritorno più che volentieri!
    Beppe B. - 7/03/2013 - 12:03
  • Claudio F.
    14 euro per 4 fette di arrosto di vitello e un caffè. Biocomplimenti!
    Claudio F. - 11/05/2012 - 12:05
  • Carla B.
    Il caffè al latte di mandorla terrificante😝😝😝
    Carla B. - 15/07/2013 - 17:07
  • Federico
    tutto biologico ambiente carino sempre stile bio....non mancano le letture. ottimo per pausa pranzo o sosta relax
    Federico - 29/12/2012 - 15:12
powered by Foursquare