Una buona prima colazione al Bristol

Se vi è mai capitato di arrivare a Palermo in nave, non avrete potuto fare a meno di notare L’antica pasticceria Bristol. Strategicamente posto di fronte all’entrata principale del porto, il bar vi apparirà come un’oasi, soprattutto se provenite da Napoli con il piroscafo che approda in città alle 6.30 del mattino.

Ed è facilmente immaginabile la gioia dei naviganti (e non solo) nel ritrovarsi di fronte al bancone dei pezzi dolci e salati. Perché, obiettivamente, il Bristol vanta un’ottima rosticceria e una buona scelta di cornetti e brioche varie.

Vi diciamo subito che l’arredamento è un tantino discutibile, oseremo dire quasi kitch, tra richiami alla Magna Grecia e colori sgargianti, ma abbiamo appurato con i nostri occhi che è molto gradito agli stranieri, sicché immaginiamo che sia stata una scelta voluta e strategica. Inoltre, il Bristol dispone di due spazi esterni, uno servito e coperto e uno no, per cui la scelta su dove accomodarsi è davvero ampia e per tutti i gusti.

Noi siamo andati a fare colazione in un giorno della settimana e, nonostante l’ora tarda e la confusione degli avventori, abbiamo potuto contare su una vasta selezione di prodotti. Ci siamo orientati sia sul dolce che sul salato, prendendo degli ottimi calzoncini fritti, per nulla oleosi e sdegnosi, una pasta alla frutta e un cornetto alla crema di pistacchio. E qui l’unica vera nota dolente: il nostro cornetto si è subito rivelato totalmente privo del ripieno, salvo lo sbuffo di crema in superficie che ci aveva tratti in inganno. Ottimi, invece, cappuccino e caffellatte. Il primo con schiuma a regola d’arte, il secondo dosato ad hoc.

Conto onesto. Una considerazione sul personale: noi capiamo benissimo che all’ora di punta il lavoro è tanto e siete trafelati, ma se si potesse aggiungere un sorriso mentre si porge un cornetto o mentre si chiede cosa si desidera, sarebbe di certo un valore aggiunto. Encomio particolare va al signor Piero: uno tra i barman più gentili e qualificati che ci sia mai capitato di incontrare. Complimenti!

 


Pin It

Perché questo sito funzioni, e perché funzioni bene, ma soprattutto perché vi piaccia, utilizziamo i cookies, come del resto ogni altro sito al mondo. Purtroppo chi si occupa di privacy non ha la più vaga idea di cosa faccia e ci costringe a notificarvi una pagina che vi dice cosa ne facciamo dei vostri dati. Che poi vorremmo farveli leggere per vedere se vi riconoscete.
Ecco qui (leggetele) le nostre linee guida sui cookies