Colazione da Sweet Things sperando di incontrare Jude Law

Bello il parco, belli i negozi e bella la bakery “Sweet Things”, ma dobbiamo ammetterlo: noi a Primrose Hill ci siamo venuti solo nella speranza di incontrare Jude Law. Da qualche parte avevamo letto che lui, il piùffigo di tutti, abita proprio qui e allora non potevamo non avventurarci verso il quartiere che si trova a nord di Regent’s park.

Lungo il tragitto che ci porta a Primrose Hill ci chiediamo più volte: cosa faremmo se lo incontrassimo davvero? Perché certe cose bisogna chiedersele, per non farsi trovare impreparati. E mentre ci facciamo questa domanda guardandoci a destra e a sinistra sperando di vederlo uscire da uno di quei portoncini bianchi, c’imbattiamo in “Sweet things”, una graziosa bakery specializzata in cupcake e torte. Stanchi per la camminata e attratti dall’aspetto allegro del locale, decidiamo di entrare. E di fare colazione.

Passiamo diversi minuti a decidere cosa ordinare: i cupcake sono tutti belli e invitanti ma a dir la verità ci hanno un po’ stufato, e allora ripieghiamo su una fetta di torta al cioccolato dal cuore morbido e una tazza di latte (macchiato). Scegliamo un tavolino con vista sulla strada, nel caso in cui Jude si trovi a passare di qua, e ci gustiamo la colazione nel quartiere vip di Londra. La torta è buonissima: umida al punto giusto da attaccarsi al palato e poi sciogliersi piano piano in bocca lasciando quel sapore di cacao amaro che da solo libera più endorfine di una qualsiasi incontro con Jude Law. Anche il latte è buono e ci aiuta a mangiar giù l’ultimo boccone di torta.

E così, senza neanche accorgercene, passiamo la mattinata dentro questa bakery. Di Jude Law nemmeno l’ombra, in compenso la colazione è stata più che soddisfacente. Quindi, se anche voi andate matte per il biondino e passate da queste parti sperando di incontrarlo senza però riuscire a coronare il vostro sogno, fermatevi da Sweet Things e consolatevi con una fetta di torta. Ne vale la pena.


Pin It

Perché questo sito funzioni, e perché funzioni bene, ma soprattutto perché vi piaccia, utilizziamo i cookies, come del resto ogni altro sito al mondo. Purtroppo chi si occupa di privacy non ha la più vaga idea di cosa faccia e ci costringe a notificarvi una pagina che vi dice cosa ne facciamo dei vostri dati. Che poi vorremmo farveli leggere per vedere se vi riconoscete.
Ecco qui (leggetele) le nostre linee guida sui cookies